Hergé per Oesteherld


Oesteherld
Inserito originariamente da gianfrancogoria

La foto di oggi è un pezzo di storia, quella “vera”, drammatica, quella che sconvolge definitivamente le vite degli esseri umani. Fa impressione leggere la data della lettera che appare in questa fotografia: 11 maggio 1982. Chi la scrive sarebbe morto l’anno seguente: è Hergé, il creatore di Tintin. Scrive a un tal generale Galtieri (che qui probabilmente nessuno ricorda) che era il “Presidente” (e dittatore) della “Repubblica” Argentina. Qualcosa torna alla mente? Sì, per quanto vicini a noi, quelli erano gli anni in cui nulla si sapeva, ancora, dei “desaparecidos”, le vittime delle torture e degli omicidi della dittatura. Dittatura feroce della quale il grande sceneggiatore Oesterheld aveva parlato (e anticipato) nel suo L’Eternauta usando La famiglia Oesterheldla metafora della fantascienza per parlare di una tragedia tutt’altro che fantascientifica. Oesterheld e le sue figlie vennero prelevati il 21 aprile 1977, torturati, uccisi, dispersi, probabilmente gettati da un aereo nell’oceano per non lasciare traccia. Ma questo Hergé non poteva saperlo con certezza, nel 1982, e così, su segnalazione di Amnesty International, scrisse questa lettera al Generale, una lettera per chiedere in fondo che alla vedova di Oesterheld venisse almeno consentito di conoscere la verità. Hergé scrive come autore di fumetti e quindi confratello di Oesterheld, giustificando così l’intromissione in “affari interni di un paese straniero”, con un tono così gentile da tradire la necessità di implorare attenzione da parte di qualcuno che forse avrebbe potuto fare qualcosa (se avesse voluto), ma non era certo da indispettire con esplicite richieste di giustizia, quelle che invece avrebbe molto probabilmente fatto energicamente il Tintin che era dentro Hergé. Per la cronaca, Galtieri (che fece parte della giunta militare del generale Videla, colui cui si deve la feroce e sadica repressione di massa che vide tra le vittime anche Oesterheld e le sue figlie) portò l’Argentina (dal 19 marzo al 14 giugno 1982) a fare una disastrosa guerra alla Gran Bretagna per la questione delle isole Malvinas (Falkland), a quanto pare con il solo scopo di distrarre il popolo dai gravissimi problemi interni…

Annunci

2 commenti

  1. Dear Gianfranco:

    Excuse me if i write in English, i can manage to read italian, but not to write. Excelent post you have here. I would like to do two little amendments:
    1) Oesterheld (and his daughters too) was not “disappeared” because of his art (as many in Europe believe), but because of his active militance in the guerrilla group known as Montoneros. Over this, his last works were more and more committed and defiant against dictatorship and imperialism.
    2) Galtieri is, effectively, an infamous character, who drove us into an absurd war, but was not in functions when the real hard repression, during 1976-1978. The responsible of HGO death (among with the bulk of our 30.000 desaparecidos) is the government of Videla, who is our private monster in Argentinean history.

    Beside this, thank you very much, Giancarlo, for difunding this information, i knew of Hugo Pratt sending letters to our president, but not of Hergé. Another recognition for whom i think is the greatest fumetto and sci fi writer of Latin America.

    Guillermo Alén
    Professor in Literature and Argentinean

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...